> Palazzo Lucarini | STEREO-TYPE Questioning stereotypes. Busting stereotypes. Knowing Union Street.
// you’re reading...

INIZIATIVE PASSATE

STEREO-TYPE Questioning stereotypes. Busting stereotypes. Knowing Union Street.

05posterweb1-225x300.jpgPalazzo Lucarini Contemporary torna in terra inglese con un nuovo, incredibile progetto sul concetto di identità. Un’indagine sul lato nascosto di Bankside (il quartiere della Tate Modern), in bilico tra atmosfere dickensiane e rigenerazione.
Martedì 26 giugno 2012, Londra, Flat Iron Square in Union Street, h 10-18

Stereo-Type è un progetto di Palazzo Lucarini Contemporary sulla mutevolezza del concetto di identità. Iniziato lo scorso dicembre 2011 con la compilation Stereo-Type. Nuove frontiere della musica italiana / New frontiers of Italian Music, presentata presso public works studio a Londra, il progetto vede un ulteriore sviluppo nell’ambito di Union Press, una casa editrice temporanea e su piccola scala ideata da public works e dedicata a Union Street e dintorni, nel cuore di Bankside (il quartiere della Tate Modern, per intenderci), nel sud di Londra.
Il piano attuale di rigenerazione di Bankside, assieme a una forte caratterizzazione dell’area, presta facilmente il fianco ad un approccio retorico alla zona. Ma Stereo-Type, seppure nell’ambito dell’ovvio, disillude le aspettative per sollecitare una ridefinizione della categoria di identità e dell’immagine stessa della zona. Investigando la storia sociale del luogo, parallelamente alla comparsa di nuovi elementi di arredo urbano, Stereo-Type osserva, da vicino, la natura mutevole di Union Street per addentrarsi nelle pieghe della sua memoria storica e nelle contraddizioni del suo presente.
Matilde Martinetti, curatrice del progetto, ha lavorato assieme ai residenti ed ai fruitori dell’area alla realizzazione di una segnaletica stradale alternativa a quella ufficiale – che si concentra essenzialmente sulla Tate Modern, ignorando buona parte delle ricchezze della zona. La segnaletica marca luoghi e persone che hanno dato forma, e che stanno attualmente contribuendo a dare forma, alla multisfaccetata identità di Union Street, minandone una visione ovvia o convenzionale, in bilico tra le riforme sociali dei secoli scorsi e le azioni di resistenza collettiva ai paradossi del piano attuale di rigenerazione.
Il lavoro sarà presentato al pubblico – e la segnaletica, realizzata con degli stencil, andrà a marcare l’area – il prossimo martedì 26 giugno, dalle 10 alle 18, presso il chiosco di Union Press in Flat Union Square, Union Street, Londra. Una serie di poster interrogherà i visitatori, continuando (e rendendo manifestamente pubblica) la discussione iniziata nei giorni precedenti, mentre una fanzine self-published sarà prodotta a documentazione dell’azione.
Interrogare gli stereotipi, smantellarli per conoscere Union Street e mantenere viva la sua identità più autentica perché, proprio in questa, risiedono modelli positivi di cambiamento per una città abituata a cancellare, sempre più spesso, le tracce del proprio passato.

DATI TECNICI
Titolo: Stereo-Type. Questioning stereotypes. Busting stereotypes. Knowing Union Street
Oggetto: progetto di arte contemporanea
Un progetto di: Matilde Martinetti / Palazzo Lucarini Contemporary
Nell’ambito di: Union Press by public works, Londra
Data: martedì 26 giugno 2012
Luogo: Flat Union Square, Union Street, Bankside, Londra
Orario: 10-18
Informazioni: unionpress.cc, matilde@publicworksgroup.net

STEREO-TYPE TOUR – LE TAPPE PRECEDENTI
Dicembre 2011, Stereo-Type. New frontiers of Italian Music, public works studio, Londra
Dicembre 2011, Stereo-Type. New frontiers of Italian Music, OMBRA Restaurant, Londra
NOTE
Palazzo Lucarini Contemporary (Trevi, Perugia, I)
Palazzo Lucarini Contemporary è un Centro per l’Arte Contemporanea nato con l’intento di produrre, promuovere e diffondere l’arte e, più in generale, la cultura della contemporaneità nelle sue molteplici manifestazioni. Il Comune di Trevi concede gli spazi dell’omonimo palazzo all’Associazione Culturale Palazzo Lucarini Contemporary che, fondata nel gennaio 2007 a seguito dello scioglimento dell’Associazione Culturale Trevi Flash Art Museum, svolge un ruolo di osservatorio e promozione del contemporaneo. Alle consuete attività espositive l’associazione aggiunge, grazie al lavoro di personale specializzato ed esperto, una serie di manifestazioni complementari (convegni, attività didattiche e workshop) dedicate sia ad un pubblico di adulti che agli studenti di ogni ordine e grado.
Per saperne di più: www.palazzolucarini.it

public works (London, UK)
public works è un collettivo di artisti ed architetti che lavora nell’ambito della sfera pubblica. Tutti i progetti di public works esplorano natura dello spazio pubblico, di come questo sia modellato dai suoi utenti, e di come le dinamiche esistenti possano, a loro volta, sviluppare nuove proposte. Obiettivo è la produzione e lo sviluppo di uno spazio pubblico fondato sulla partecipazione e sulla collaborazione. I progetti di public works si sviluppano su scale diverse, ed affrontano la relazione tra gli aspetti formali ed informali di uno spazio. public works produce spazi sociali. I risultati finali includono sia strutture socio-spaziali che strutture fisiche, sia eventi pubblici che pubblicazioni. public works è una compagnia no-profit con sede a Londra. I membri attuali sono Kathrin Böhm, Torange Khonsari, Andreas Lang e Polly Brannan, oltre ad un network di collaboratori definiti sulla base dei singoli progetti.
Per saperne di più: www.publicworksgroup.net

Discussion

No comments for “STEREO-TYPE Questioning stereotypes. Busting stereotypes. Knowing Union Street.”

Post a comment

You must be logged in to post a comment.