> Palazzo Lucarini | 5 NUOVE APERTURE: SABATO 25 MAGGIO ORE 18.30
// you’re reading...

INIZIATIVE PASSATE

5 NUOVE APERTURE: SABATO 25 MAGGIO ORE 18.30

Palazzo Lucarini Contemporary continua le celebrazioni per il ventennale con un caleidoscopio di novità e cambia volto a OfficinedellUmbria, il più longevo progetto didattico-museale di tutta la regione, giunto alla sua decima edizione.

Per il terzo appuntamento di Twenty!, la ricca serie di manifestazioni per celebrare il ventennale della propria fondazione, Palazzo Lucarini inaugura cinque iniziative in contemporanea. La pirotecnica inaugurazione è per sabato 25 maggio alle ore 18.30.

OFFICINEDELLUMBRIA giunge, con l’edizione 2013, alla boa del decimo anno. Uno dei più longevi progetti dedicati alla didattica dell’arte, che nella sua storia ha visto attivi oltre 250 artisti internazionali e circa 7.000 studenti umbri di vario ordine e grado, da quest’anno cambia formula. I bambini partecipanti, questa volta, verranno per una settimana intera al museo, realizzando in collaborazione con gli artisti le opere poi visibili in mostra. Un esempio di arte partecipata inedito e coraggioso dove l’operato degli artisti e dei bambini si fonde, confonde ed espande per mettere in valore una nuova pratica artistica ove l’ego lascia il posto al sociale e alla condivisione.

PREMIATA OFFICINA TREVANA, la mostra di arte contemporanea che ha per protagoniste le ultime produzioni degli artisti invitati a condurre i laboratori a Trevi, per quest’anno vedrà Domenico Antonio Mancini (Napoli, 1980) e Sebastián Zabronski (Buenos Aires, 1974) confrontarsi direttamente con gli spazi di Palazzo Lucarini producendo, in occasione della loro residenza a Trevi, dei lavori nati dalla suggestione dell’edificio stesso. Entrambi gli artisti, infatti, interessati più al processo che genera l’opera che al manufatto finale, daranno vita a progetti artistici in cui il loro lavoro nascerà, si svilupperà e modellerà in base alle dinamiche che si creeranno durante i laboratori artistici che condurranno ogni mattino a Trevi con i bambini delle scuole. I loro elaborati si intrecceranno quindi armoniosamente e, parzialmente dipenderanno, da quelli dei bambini. Da un lato i disegni “eccentrici”, prodotti con il metodo Drawing Research Lab (di Sebastián Zabronski) in modo libero, avulso dalla riproduzione dal vero, incentivanti modalità socializzanti di produzione creativa; dall’altro il rigore progettuale di Domenico Antonio Mancini, il controllo della/sulla forma e del concetto attraverso la scomposizione (d’evocazione 3D) di oggetti.

Sempre sull’onda della progettazione partecipata e condivisa, Palazzo Lucarini ospita inoltre un nuovo capitolo del PROGETTO OSKAR di Fabrizio Segaricci. Un’idea a progressiva espansione territoriale avviata a partire dal 2012 nel territorio magionese, che prevede la piantumazione di pomodorini Oskar in zone abbandonate e dismesse, nel tentativo di coinvolgere la popolazione e i passanti nella loro cura. A Trevi approda con una nuova versione ampliata. Segaricci e i suoi assistenti, con alcuni bambini, oltre a proseguire nell’azione di piantumazione di pomodoro Oskar, realizzerà foto e attività espressive per “rimettere in gioco” la natura. In una mostra il risultato di questa sperimentazione.

Nello spazio dedicato ai giovani artisti, GALLERIA CINICA, troveremo invece il gruppo cloro cloro cloro & lelimane, che presenta il progetto Creolo. Si tratta di un’elaborazione sperimentale di video mapping, nuova frontiera dell’arte che permette di ottenere spettacolari effetti di proiezione sulle superfici. A Trevi gli artisti propongono una rielaborazione in chiave digitale dell’immaginario legato alla cartellonistica stradale della provincia marchigiana da cui provengono, fra kitsch e identità decontestualizzata.

In PRIMA LINEA, infine, Luca Pucci prosegue la perlustrazione della storia del Trevi Flash Art Museum, ora diventato Palazzo Lucarini Contemporary. La “vetrinetta” dell’ex museo di Giancarlo Politi, pertanto, ospiterà il secondo episodio della ricerca. Vedremo quali documenti originali, tratti dal cospicuo archivio del museo trevano ha selezionato Pucci, per farci discutere e riflettere, ancora una volta, su una della più innovative avventure artistiche degli ultimi anni, e sul suo lascito.


INFO

Titoli:

- Premita Officina Trevana _ 2013 + Officine dell’Umbria 2013 (a cura di Maurizio Coccia e Mara Predicatori), con Domenico Antonio Mancini e Drawing Research Lab (di Sebastián Zabronski)  + 200 bambini del I e II circolo di Foligno

- Progetto Oskar. Progetto a progressiva espansione (e coltivazione) territoriale. Da un’idea di Fabrizio Segaricci, conduce il laboratorio Alessio Alberico e Chiara Franceschelli

- Galleria Cinica [3] _ cloro cloro cloro & lelimane. Creolo (a cura di Carla Capodimonti)

- Prima Linea _ Luca Pucci. An History of the Trevi Flash Art Museum [02]

Genere: arte contemporanea. Inaugurazione multipla

Ideazione e coordinamento generale: Maurizio Coccia

Apparati didattici: Mara Predicatori

Relazioni esterne: Edi Faltoni

Sede: Trevi (PG), Centro per l’Arte Contemporanea “Palazzo Lucarini Contemporary”

Organizzazione e logistica: Associazione Culturale “Palazzo Lucarini Contemporary” (Presidente Lucia Genga)

Ente patrocinatore: Comune di Trevi

Inaugurazione: sabato 25 maggio, ore 18:30

Date: dal 25 maggio al 30 giugno 2013. Dal giovedì alla domenica dalle ore 15:30 alle 18:30. Su prenotazione per visite fuori orario. Ingresso gratuito.

Info: info@officinedellumbria.it; info@palazzolucarini.it; +39 0742 381021 – per Galleria Cinica: Carla Capodimonti (carla.capodimonti@gmail.com)

Con il sostegno di: Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, Metelli S.P.A Sponsor tecnici: Cantina Terre de la Custodia; Media partner: Piacere Magazine

Discussion

No comments for “5 NUOVE APERTURE: SABATO 25 MAGGIO ORE 18.30”

Post a comment

You must be logged in to post a comment.