petr davydtchenko millennium worm

XVI edizione dei laboratori didattici Officinedellumbria

Sabato 18 maggio alle ore 18:30, eccezionalmente nella prestigiosa location di Villa Fabri a Trevi (PG), il Centro per l’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary presenta la XVI edizione dei laboratori didattici Officinedellumbria. Quest’anno saranno le artiste finlandesi Sara Pathirane (videoartista),Laura Pietiläinen, Suvi Tuominen and Iina Taijonlahti (ballerine/performer) a condurre le attività con le scuole locali e a realizzare parallelamente una loro mostra personale. Sara Pathirane presenterà in anteprima italiana l’intervento The Ground Beneath Her Feet, un progetto nato coinvolgendo pittori, performer, video artisti internazionali. Il titolo è tratto dal libro di Salman Rushdie La terra sotto i suoi piedi. È una video installazione a canali multipli in cui il movimento sincronico della Terra e del corpo umano darà vita a un magma dinamico e di estrema vitalità. Un omaggio quando mai attuale al nostro pianeta, e al corpo che, per l’occasione, dialogherà con il paesaggio trevano, quella porzione di territorio umbro, così particolare e suggestiva, visibile dalla terrazza di Villa Fabri, non a caso luogo deputato per il dibattito e la valorizzazione del patrimonio naturalistico regionale.

Il 16 marzo 2019, dalle ore 18.30 opening la prima mostra personale italiana di Petr Davydtchenko

Palazzo Lucarini Contemporary, in collaborazione con a/political presenta Millennium Worm, una mostra personale dell'artista Petr Davydtchenko. Per maggiori informazioni, al link sottostante. For English Version

Petr Davydtchenko

Petr Davydtchenko (1986) è nato ad Arzamas-16, città militare chiusa della Russia europea centro-orientale. Cresciuto a San Pietroburgo, ha vissuto l’ostilità dei gruppi di estrema destra prima di trasferirsi in Svezia. Adesso, postosi al di fuori di questa sotto-comunità repressa, Davydtchenko reinterpreta i codici sociali prefissati attraverso l’esplorazione della semiotica culturale. Attualmente, collocandosi al di fuori della società e senza effettuare alcuna spesa, critica la nozione di progresso, vivendo di animali uccisi sulla strada da macchine create dall’uomo.

Cosa dicono i visitatori della loro esperienza

Didattica e laboratori di sperimentazione creativa (OfficinedellUmbria)

Post a comment

Palazzo Lucarini Contemporary - P.Iva 02953310543 ©2019